Cerca nel blog i post e gli argomenti di tuo interesse

Translate

martedì 11 gennaio 2011

LA NASA NASCONDE QUALCOSA DIETRO LA LUNA DI SATURNO DIONE


Articolo di Gabriele Lombardo. "Un amico Argentino di facebook dal nick “Enigmas De la Siensia” (tra l’altro blogger del blog: EnigmasdelaSiensia ) mi ha segnalato una interessantissima immagine scattata dalla NASA. In quest’immagine due i soggetti: Dione in primo piano, e Titano in secondo piano; quello che il mio amico ha notato, è che nella foto c’è una cancellazione."

 
"Per chi volesse verificare, la foto si trova nell’archivio della pagina web della NASA, qui: pagina Nasa

In ogni caso, mio fratello mi ha fatto notare immediatamente (mentre gli facevo vedere la fantastica immagine di questo paesaggio di lune saturniane), che in esso vi è un evidente cancellatura, mio fratello era un fotografo professionista ed ha un ottimo occhio (allenato a vedere anomalie fotografiche).

Ecco il testo associato all’immagine in oggetto, tratta dal sito sopra indicato
"Explanation: What would it be like to see a sky with many moons?
Such is the sky above Saturn. When appearing close to each other, moons will show a similar phase. A view with two of the more famous moons of Saturn in gibbous phase was captured last month by the robot spacecraft Cassini now orbiting Saturn.

Ecco la traduzione:

Spiegazione: ecco come sarebbe vedere un cielo con tante lune? Questo così è il cielo sopra Saturno. Quando le lune appaiono vicine tra loro, le lune mostreranno una fase simile. Una vista con due delle più celebri lune di Saturno in fase calante è stato catturata il mese scorso dalla sonda spaziale “Cassini robot” che ora orbita intorno a Saturno. Titano, sulla sinistra, è tra le più grandi lune nel sistema solare ed è perennemente avvolta nelle nuvole. Nel 2005, la sonda Huygens è atterrata su Titano e ha dato all'umanità la sua prima visione della superficie insolita. Dione, sulla destra, ha meno di un quarto del diametro di Titano e non ha un'atmosfera significativa. L'immagine sopra è stata scattata il 10 aprile dopo che Cassini passo da ogni luna la settimana precedente.


Veniamo all’analisi. Vi propongo una serie di foto filtrate con vari tipi di filtri del Photoshop, in cui si evidenzia una enorme cancellatura fatta proprio con il classico pennello dell’omonimo programma, questa cancellatura ha eliminato dall’immagine qualcosa che si trovava dietro Dione, e forse davanti o dietro Titano; questo qualcosa non si può certamente conoscere, ma siamo sicuri nel dire che emanava una fortissima luce verde/rossa, che si espande almeno quanto le dimensioni di Dione stesso, probabilmente di più.

Cosa ci hanno voluto nascondere quelli della Nasa questa volta, tra l’altro in modo grossolano e frettoloso?"

Analisi fotografica  e articolo a cura di Gabriele Lombardo

Fonte:Link

Tratto da: Link

1 commento:

ANGELO CICCARELLA ha detto...

Come vedi, la mia informazione su Arca Stellare dalle parti di Saturno, trova qualche conferma , per chi sa leggere ...
Ottimo il vostro lavoro di informazione alternativa. Senza sensazionalismi o sparate prive di fonti sicure, date un bello scossone a chi sonnecchia.
Angelo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...