Cerca nel blog i post e gli argomenti di tuo interesse

Translate

domenica 23 ottobre 2011

Il Dio Alieno della Bibbia




Per Vedere il Video di presentazione Clicca Qui...

Cari Lettori vi comunico che è uscito il tanto atteso nuovo libro di Mauro Biglino "Il Dio Alieno della Bibbia", naturale proseguo dell'ormai noto "Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia".
 
Dalla traduzione letterale degli antichi codici ebraici

Aurore: Mauro Biglino
Editore: Uno-Infinito Editori



Chi erano veramente gli angeli? Satana e Lucifero sono veramente esisti o sono una invenzione teologica? 

Dopo “Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia”, Mauro Biglino continua la sua ricerca per liberi pensatori con il “Dio Alieno della Bibbia”.

Questo libro che parte sempre dall’analisi dell’Antico Testamento prosegue il racconto di ciò che è stato volutamente celato o variamente interpretato per evitarne i potenziali effetti dirompenti.

Lo studioso attraverso queste pagine ci porta a formulare incredibili risposte a diversi quesiti come: Che cos’erano in realtà i Cherubini? I due racconti della creazione dell’uomo contengono riferimenti al DNA alieno e umano? Che cosa è veramente successo nell’Eden? Da dove sono giunti i Nefilìm (i giganti)?
Tutto ciò che fino ad ora credevamo di sapere potrebbe non corrispondere alla realtà…

L’autore Mauro Biglino è stato realizzatore di prodotti multimediali di carattere storico, culturale e didattico per importanti case editrici italiane e riviste. Studioso di storia delle religioni è stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, collaborazione che si è conclusa una volta iniziata la carriera da scrittore in cui porta alla luce le sorprendenti scoperte fatte in 30 anni di analisi dei cosiddetti testi sacri che da sempre sono state omesse. Da oltre 10 anni si occupa inoltre di Massoneria in quanto riconosciuta come organizzazione iniziatica e simbolica che ha avuto notevole influenza nella storia dell’occidente. 

“Il Dio Alieno della Bibbia” è il suo quarto libro preceduto dal libro rivelazione “Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia”, “Resurrezione Reincarnazione”, “Chiesa Romana Cattolica e Massoneria”.

 

2 commenti:

ANGELO CICCARELLA ha detto...

Non conosco di persona il signor Biglino, ma quello che scrive parla per lui. Mi trovo di fronte all'ennesimo tentativo - per me fallito - di riscrivere la storia del mondo, della religione, della dottrina tradizionale, alla stregua di altri buontemponi attuali italiani e anglosassoni. Quando leggevo Kolosimo - che rimane un antesignano italico di cultura alternativa - sforbiciavo l'opinione e mi tenevo l'essenziale. Leggendo poi Fort, adoperavo lo stesso metodo, ossia comparazione e sintesi, alla luce dei dati tradizionali che vanno ben al di là delle illazioni, delle idiosincrasie filosofiche e fideistiche degli autori. È difficile affrontare la materia mitica e religiosa, di Oriente come di Occidente. La demitizzazione, il nominalismo, il materialismo, sono dietro l'angolo di ogni buon ricercatore e studioso. Oggi assisto a troppi dilettanti presuntuosi, mi riferisco principalmente agli inglesi e americani, che credono di poter ridurre la storia dell'umanità, quella profonda, spirituale ed esoterica, secondo criteri modernisti. Troppi innovatori vanagloriosi, troppi scopritori di chissà quali segreti, troppo buffoni alla David Icke e troppi creduloni senza dottrina.
Da figliarello lessi la storia di Cristo dell'abate Ricciotti, che ritengo tra le migliori e documentate. Ho fatto studi biblici dai gesuiti, di contro leggo pure David Donnini, e prima ancora l'eretico Buonaiuti. Tra ortodossia e eresia, c'è un filo, un limite, ma purtuttavia ci si deve aggangiare a dei dati, sia obiettivi che conoscitivi (trasmessi dalla Tradizione) per poter comprendere. La gnosi moderna sta incasinando tutto; le farneticazioni dei nuovi esegeti delle Scritture Sacre fanno il resto. Non è un buon segno. Regna confusione e disinteresse, superbia e passività.
Lo studio di per sé non basta, la verità in ogni ambito bisogna guadagnarsela, sudarsela, senza pretendere di scoprire magagne ad ogni costo. In teologia oggi è di moda Vito Mancuso, ex prete ex teologo ex insomma, che sembra più un newagers che uno studioso. Si vuole stupire i borghesi, accattivandosi i pigri mentali con tesi stupide, sì, rimasticature di eresie vecchie. Nel nostro milieu è pure peggio. Hancock & Co. hanno creato solo fumo. Biglino rischia di fare lo stesso. E non è un passo in avanti verso la conoscenza. Dobbiamo ricordare chi eravamo per capire dove andiamo. Fidarsi degli osservatori antichi perché più vicini alle origini. Per andare avanti, dobbiamo ritornare indietro.

Stella ha detto...

@ Angelo
Neanche io conosco il Signor Biglino di persona, e per quanto ne so non è uno scrittore nel senso stretto del termine, ma traduce dall’ebraico antico la Bibbia, traendone delle personali considerazioni e quindi ne mette a conoscenza il vasto pubblico tramite la pubblicazione di libri.
Ammiro comunque la sua cultura nel campo, e ancor di piu il suo coraggio a “mettere in discussione” un tema così scottante quale può essere il dogma cattolico (della Chiesa Cattolica). Inoltre informa la gente di cose che danno per scontate, ma che scontate in realtà non sono...
Personalmente non conosco l’ebraico antico, quindi a meno che non mi metta seriamente a studiarlo, devo comunque fidarmi di ciò che scrive lui o altri, mettendoli a paragone se necessario. Ma questo non vuol dire che creda ciecamente in tutto ciò che leggo o sento. E come me tantissima altra gente. Ho studiato moltissime cose, e letto altrettanto altre, tra cui anche alcune pubblicazioni di Icke, ma ad un certo punto qualcosa non è risuonato in me. E quindi son “passata ad altro”…
E' necessario che per poterti fare un idea tua, una personale opinione, debba informarti, studiare ma soprattutto "sentire"...
Di una cosa però sono certa : ognuno di noi ha un percorso interiore, un cammino da seguire e sicuramente questo non avviene leggendo libri o canalizzazioni varie. E' pur vero che questo cammino inizia poichè ne senti la necessità, senti un fuoco interno che ti divora e senti che non tutto è così solo perchè ti è stato detto che è così. Senti il desiderio di sapere, di ricerca, una sete di conoscenza, e questa inizia dai libri, dai maestri (veri ) che ti indichino la via, te la mostrino così che TU LA POSSA PERCORRERE. Ed oggi, in ultimo ma non per ultimo, abbiamo tanta informazione (e altrettanta disinformazione) anche su internet.
Ma tutto ciò sono solo mezzi, strumenti, opportunità, esperienze di vita, che servono a comprendere e tante volte a trovare. Come disse una volta un Grande: "Chiedi e ti sarà dato." Ma devi anche saper chiedere e non stiamo parlando di parola...
A mio parere nessuno sbaglia e tutti sbagliano, e nessuno deve puntare il dito contro l’altro, perchè anche noi abbiamo fatto degli errori e poi siamo stati corretti (o abbiamo riveduto le nostre posizioni). E’ per me importante che ognuno si faccia una propria idea, una propria opinione, che ognuno possa seguire il proprio cammino, che non ci siano problemi di ignoranza, e che non si creda a dogmi assoluti solo perchè così ci è stato insegnato. Biglino, così come altri, offre questa occasione di sentire un’altra campana. E’ il nostro personale discernimento a dire cosa è vero per noi, in quel determinato momento della nostra crescita personale. Se poi un domani dobbiamo rivedere le nostre convinzioni che sia…
La nostra evoluzione interiore passa attraverso tutto, perchè tutto serve, anche gli errori (siano essi materiali o di evoluzione).

Esistono tanti portali sparsi sulla Terra, ma nessuno di questi può essere utile se non è aperto il portare del cuore, unica vera via di salvezza... E per aprire il cuore bisogna imparare a "sentire"...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...