Cerca nel blog i post e gli argomenti di tuo interesse

Translate

domenica 20 febbraio 2011

La Nasa avrebbe censurato delle foto di veicoli spaziali alieni



È bufera sulla NASA! Alcuni appassionati di ufologia si sono accorti che alcune immagini, forse mostrate al pubblico dall’agenzia spaziale, senza ‘studiarle’ prima,  sono state ‘censurate’ .

Nelle foto originali sarebbero visibili dei veicoli spaziali gianteschi, provenienti da altre civiltà dell’universo e dirette verso il nostro sistema solare.

Un appassionato di UFO in particolare ( Link ) che per primo aveva faticosamente raccolto la documentazione sulle foto archiviate della NASA, ed aveva scoperto le immagini di UFO, si insospettì quando dopo aver pubblicato le immagini su YouTube, fu accusato di falso da parte dei commentatori, che  sostenevano che gli oggetti non erano presenti nelle immagini originali.

RISCHIO TSUNAMI IN CAMPANIA CON IL MARSILI UNO SCIENZIATO FA UNA RICOSTRUZIONE ECCO IL VIDEO


Per vedere il video Clicca Qui...

Quali sono i reali rischi legati al vulcano sottomarino Marsili? C'è un effettivo "rischio tsunami" nel Sud Italia e in Campania?

Prova a fare il punto della situazione Steven N. Ward con un video-ricostruzione che, partendo dalle analisi di Caratori Tontini F. ("Potential-field modeling of collapse-prone submarine volcanoes in the Southern Tyrrhenian Sea"), ricostruisce i potenziali rischi legati ad un'eruzione:

"Il più grande vulcano sottomarino d'Europa può disintegrare e provocare uno tsunami che potrebbe inghiottire il Sud Italia «in qualsiasi momento». Il vulcano Marsili, che brucia con magma, ha «pareti fragili» che potrebbero collassare. «Potrebbe accadere domani»".

FIGLI DELLE STELLE E FALSI FIGLI DELLE STELLE



Penso sia giunto il momento, per i lettori di questo Blog di una chiarificazione su chi e cosa siano i Figli Delle Stelle.

Mi ero promesso di non giudicare mai nessuno e per nessun motivo, ma ciò che sta accadendo è decisamente inaccettabile…

Mi giungono continuamente voci e reportage riguardanti curiosi personaggi, che utilizzano il termine Figlio Delle Stelle per identificarsi in modo altisonante e promuovere il proprio business.

Dato che questa missione non è un passatempo ma rappresenta l’essenza stessa della nostra esistenza, mi sono sentito abbastanza punto sul vivo da arrivare ad esporre quanto segue:

Cosa si cela nella Nube di Ort? Lo sapremo nel 2012



Sapete come si possa intuire che qualcosa è presente anche se non lo vedi? Ebbene, gli astronomi hanno la sensazione della presenza di un oggetto enorme, nascosto nello spazio.

E quando diciamo enorme, intendiamo GIGANTESCO.

Potrebbe essere sia una stella nana bruna o un pianeta gigante gassoso, sarebbe in agguato nel punto più esterno del nostro sistema solare, ben al di là di Plutone. L’oggetto ipotizzato, soprannominato Tyche, è stimato essere quattro volte più grande di Giove e 15.000 volte più lontano dal Sole della Terra.

Gli astrofisici Giovanni Matese e Daniel Whitmire, presso l’Università della Louisiana a Lafayette, ritengono che i dati di WISE,  il telescopio spaziale a infrarossi della Nasa,  confermerà l’esistenza Tyche e la posizione esatta entro due anni.

La presenza di un oggetto così massiccio nei pressi della Nube di Oort potrebbe spiegare il fuoco di fila delle comete provenienti da una direzione inaspettata.

GLI HOPI CI AVVERTONO ANCORA


Qualche anno fa gli Hopi, nativi americani che vivono in Arizona, furono ricevuti alle Nazioni Unite per portare la loro Profezia secondo la quale ci troviamo di fronte ad una svolta nella quale l’Umanità sarà chiamata a scegliere tra rimanere attaccata ai valori materiali e quindi a perire quando per cause naturali essi verranno a mancare (celebre la frase “i frigoriferi saranno pieni di soldi e la gente non avrà nulla da mangiare”) o ritrovare la via del cuore e l’armonia con tutte le creature. Secondo gli anziani Hopi, questa profezia si trova incisa su una pietra antichissima, ed è l’unico documento “scritto” della loro storia. Proprio in questi giorni, dopo che il loro tentativo non ebbe nessun risultato (su questa storia scriveremo più approfonditamente in seguito) gli anziani Hopi sono tornati a parlare ed hanno lanciato un nuovo messaggio, con la preghiera di dargli la massima diffusione possibile.

Riporto il testo integrale del loro appello, lasciando ad ognuno le conclusioni ed interpretazioni del caso…

AUSTRALIA: CREATO “CAPPELLO PENSANTE”



Inaugural Board (left to right): Lachlan Murdoch, Professor Peter Karmel, Professor Allan Snyder, Professor Gavin Brown and Baz Luhrmann

Dall’Australia arriva il rivoluzionario “cappello pensante” che promette di stimolare la creativita’ di chiunque lo indossi. Si tratta di un congegno elettrico in grado di stimolare, attraverso piccole scariche, il lobo destro del cervello, collegato con la fantasia, ‘addormentando’ temporaneamente il sinistro, che sovrintende alla conoscenza razionale.

A sperimentare l’innovativo copricapo sono stati alcuni ricercatori di Sydney, che hanno sottoposto 60 persone a un quesito aritmetico. Ebbene, il 60% di coloro che hanno indossato il cappello elettrico ha risolto il problema con facilita’ nei sei minuti concessi, mentre solo il 20% delle ‘cavie’ senza copricapo e’ riuscita a fare lo stesso. La scoperta, affermano gli scienziati, e’ stata ispirata dall’esperienza vissuta dalle vittime di incidenti, i quali spesso si ritrovano con capacita’ creative piu’ sviluppare a causa del danneggiamento del lobo sinistro del cervello.

Mistero a Termoli, la sabbia ‘bolle’



Gli esperti si interrogano sulla sabbia che bolle: dubbi e ipotesi

L’insolito fenomeno scoperto sul lungomare nord di Termoli ha scatenato discussioni e ipotesi di tutti i tipi. A chiedersi quale possa essere la causa di quelle “bolle” che emergono dalla battigia è anche il mondo scientifico molisano, incuriosito dal filmato proposto da Primonumero.it. Secondo alcuni di loro, si tratterebbe di una falda acquifera ma nei prossimi giorni i sopralluoghi dei geologi chiariranno il mistero.

Termoli. Cosa c’è sotto la sabbia lungo il bagnasciuga del lungomare nord di Termoli? Cosa fuoriesce da quei piccoli fori sulla battigia? Sono domande che in tanti si sono posti, a poche ore dalla pubblicazione su Primonumero.it del video che mostra l’insolito fenomeno che da oltre dieci giorni è stato scoperto sulla spiaggia termolese, all’altezza del distributore di carburanti “Esso” sulla statale 16. Quesiti che non solo fanno discutere la gente comune a Termoli e dintorni. Anche la comunità scientifica molisana si interroga e fra i geologi della zona la curiosità è forte.

La Sfinge avrebbe la stessa età di Gobekli Tepe?


di Rossano Segalerba

La datazione al carbonio 14 dell'antico tempio di Gobelki Tepe ha riacceso il dibattito sulla vera età della
Sfinge. Nuove prove suggeriscono possa essere 8000 anni più antica di quanto precedentemente pensato.

Eresia: Gobelki Tepe potrebbe essere più vecchia di quanto si pensasse! Quando un po’ di anni fa Robert Bauval, Graham Hancock, John Anthony e altri, sfidarono la datazione della Sfinge comunemente accettata, gli accademici risposero gridando “eresia!” Successivamente, Robert Schoch, professore di geologia dell’Università di Boston, ha datato il monumento di Giza intorno al 7000 a.C., due volte la data accettata, invocando un’analoga retrodatazione.

9 marzo 2011: la Nascita dell'Onda d'Unità di Carl Johan Calleman



 
Lo scorso anno molte persone si sono unite nella Convergenza Consapevole il 17-18 luglio 2010 con l'intenzione di manifestare una coscienza unitaria mentre la Nona e più alta delle onde Maya conduce l'universo al suo massimo stato di esistenza. 

Questo evento è servito come punto di partenza per impostare l’intenzione e l'ascensione verso una coscienza d’Unità; abbiamo festeggiato in allegria nelle forme più svariate, dai templi di Bali agli anziani Maya in Guatemala e dai Sami nel Nord ai Boscimani del Kalahari. Potremmo vedere per la prima volta il nostro pianeta emergere come uno spazio sacro circondato da una ruota di medicina globale .*

Ci stiamo ormai avvicinando all'inizio effettivo di questa onda di coscienza unitaria che inizia il 9 Marzo 2011. Questa è la nona onda conosciuta anche come Sottomondo Universale. 

Questa onda comprende tredici periodi uaxaclahunkin (18 giorni) che avviano un processo destinato a condurre l'universo e gli esseri umani al loro più alto stato di coscienza.** Lo scopo di questo articolo è di fornire qualche informazione aggiuntiva su questa onda, la sua data di inizio e suggerisce come utilizzare nel modo più vantaggioso la sua energia. 

Per fare questo riassumerò di nuovo la struttura base del piano del tempo cosmico come inteso dal calendario Maya. 

I FIGLI DELLE STELLE



E dissero a loro: “Andate e nascondetevi tra gli uomini e state alle loro leggi fino al giorno del nostro ritorno”

I figli delle stelle sono individui che ritengono eccitante e fattibile credere che potrebbero provenire da un altro mondo. Sperimentano il dolore e il dualismo dello stato umano, ma a differenza di questi, hanno la sensazione di essere stranieri su questo pianeta. Trovano il comportamento ed i motivi della nostra società imbarazzanti ed illogici. I figli delle stelle sono spesso riluttanti ad essere implicati nelle istituzioni della società, per esempio nella sanità, politica, economica, ecc.

Anche ad un'età giovane, tendono a smascherare le malefatte nascoste di tali convenzioni con chiarezza insolita.
  
I figli delle stelle in conclusione sono anime evolute di un altro pianeta, sistema, o galassia, cui le missioni specifiche sono di aiutare la Terra e la gente del pianeta per portare l'età dorata della

4° Dimensione.        

La Skystone - Angelo Pitoni



Vi sono nella storia moderna degli esploratori che hanno scoperto cose sensazionali, ma spesso vengono dimenticati poiché ci si ricorda solo delle loro scoperte. Vi sono addirittura casi di esploratori che hanno scoperto cose sensazionali e ci si dimentica sia di loro che delle loro scoperte. 

È senza dubbio il caso del professor Angelo Pitoni, un esploratore che ha scoperto oggetti che teoricamente non dovrebbero esistere, e proprio per questo motivo non se ne parla molto, nonostante tali scoperte si possono sia vedere che toccare.

Il professor Angelo Pitoni è una persona fuori dal comune, e descrivere la sua vita è davvero un impresa titanica. In breve si può dire che egli è un  geologo della FAO, botanico, scopritore di miniere di smeraldi, esperto in pietre rare, esploratore di luoghi remoti e scopritore di reperti archeologici unici. E prima di essere tutto ciò, Pitoni è stato anche medaglia d’oro della resistenza e commando delle Special Force inglesi e dell’Oss americano (antenato della CIA).

Manuale istruzioni su UFO ai vigili del fuoco USA


GLOBAL WARNING » GLOBAL WARNING » INFORMAZIONE » UFO E ALIENI
Dal testo di William M.Kramer Ph.D e Charles W.Bahme J.D.
(brani estratti dal cap.13)

di Roberto Pinotti
 
Nel 1992 viene pubblicato in USA, per i tipi della Fire Engineering Books and Videos, un manuale operativo destinato all'addestramento delle reclute dei Vigili del Fuoco americani. È il Fire Officer's Guide To Disaster Control (Manuale dei Vigili del Fuoco per il controllo ai Disastri). 

È stato studiato e realizzato, sotto richiesta del Dipartimento Federale dei Vigili del Fuoco, da William Kramer, Ph.D., Capo del Fire District di Cincinnati e Direttore di "Fire Science" presso l'Università di Cincinnati e dal procuratore legale Charles W. Bahme, J.D., Capo Delegato per il Fire Department di Los Angeles e Capitano, in pensione, della US Naval Reserve.

Il manuale ha colpito gli ufologi in quanto, oltre alla prevenzione sui disastri naturali e nucleari, da trasporti, da incendio, da sostanze tossiche e ai relativi addestramenti delle reclute, viene dedicata, nel capitolo 13, una sezione al potenziale attacco da parte di UFO.

Messaggio da Autumn Two Bulls, Lakota



Vogliamo condividere con tutti voi un messaggio inviato da Autumn Two Bulls su FB. Perché? Lo capirete leggendo.. le sue parole sono molto importanti, eccole qui:

Per comprendere un mondo che non si conosce devi entrarci dentro e osservare. Credo che sia così. Da Nativa Americana che porta l’etichetta attaccataci dal Governo, conosco personalmente i molti ostacoli che ogni giorno dobbiamo affrontare di base nella vita di riserva. Molta gente non capirà mai a meno che non venga qui a vedere come vive davvero la gente. 

Molti Lakota sono sostenuti dal governo tribale che è organizzato proprio come il governo federale. Ma so anche che molte volte la gente deve cavarsela da sè. Come popolo Lakota, noi sappiamo molto bene cosa vuol dire. Siamo sempre stati per conto nostro sin dall’inizio dei tempi. Da Lakota ci siamo sempre sostenuti l’un l’altro. Ma dopo l’olocausto subito a causa degli americani, le cose sono cambiate drasticamente. 

Ognuno fa solo per sè. Ma questo concetto è difficilissimo da capire per molti Lakota che risiedono nella riserva. Perchè? Perchè noi siamo sempre stati gente che aiutava altra gente. Ecco come noi Lakota siamo sopravvissuti, aiutandoci l’un l’altro. Noi Nativi siamo un popolo ascetico.

LA MAGIA MENTALE DEI FIGLI DELLE STELLE



Sono tre i fattori principali che determinano il modo in cui le energie universali saranno percepite da un Figlio delle Stelle:

1.      La capacità di contenimento del cervello, in termini di informazioni

2.      L’età cosmica e lo stato dell’anima del Figlio delle stelle

3.      Gli impedimenti della dimensione e del tempo in cui il figlio delle stelle esiste e entro cui è costituita la sua conoscenza. Questa sarà rivelata in base all’evoluzione della specie del pianeta in cui abita, reincarnato, il figlio delle stelle.

 La sicurezza della magia mentale avviene stabiliti altri punti essenziali:

mercoledì 16 febbraio 2011

Cadavere Alieno in Perù



Per vedere i Video : Video 1 Video 2  Video 3 Video 4

Omini verdi, extraterrestri, Ufo. In Rete, gli incontri del terzo tipo sono garantiti. L’ultimo in ordine di tempo è un video che riguarderebbe un cadavere alieno dalle sembianze umanoidi, le cui immagini stanno facendo il giro del mondo.

Il filmato, che impazza su Dailymotion e negli altri principali portali video, italiani e non, documenta la conservazione, da parte di alcuni contadini, di un corpo dalle sembianze extraterrestri nella cantina di una fattoria situata nel grande complesso funerario di Laguna de los Còndores, nel nord del Perù.

Secondo quanto testimoniato dai contadini, nelle vicinanze della loro fattoria, nel 1974, precipitò un’astronave con a bordo tre extraterrestri. L’area venne immediatamente isolata dall'esercito peruviano, che occultò ogni traccia dell'incidente e dissimulò l’accaduto. Poco prima dell'intervento dei militari, gli agricoltori riuscirono a raggiungere l’astronave e a recuperare un corpo.

Mitologia andina: il portale di Aramu Muru e il disco solare d’oro del Coricancha





A pochi chilometri dalla cittadina di Juli, non lontano dal grandioso lago Titicaca, in Perú, si trova un luogo molto strano: è il cosidetto portale di Aramu Muru, (detto anche Hayumarca, città degli spiriti), una grande roccia perfettamente levigata che fu intagliata in epoche antiche nelle parti laterali così da assumere la forma di un enorme “portale”. 

La “porta” è un quadrato di 7 metri di lato dove in basso al centro vi è una parte incavata senza sbocco, sufficientemente ampia perché possa introdurvisi un uomo, la quale, secondo le credenze degli Aymara, condurrebbe al mondo degli spiriti. 

Secondo quanto si racconta, nella seconda metà del secolo scorso un uomo di origine aymara, di nome Jose Luis Delgado Mamani, aveva ascoltato per lungo tempo i racconti degli sciamani che gli descrivevano una misteriosa “porta” dove nel passato sarebbe stato nascosto un poderoso “disco solare d’oro”.

L’immortalita’ Quantica SLIDING DOORS - La Teoria dei Molti Mondi


Questo è un articolo molto interessante, che pur trattando un argomento di fisica quantistica è scritto in modo molto semplice con esempi che aiutano a comprendere l’argomento in maniera scorrevole.

E’ difficile immaginare quali potranno essere le conseguenze della nostra comprensione del mondo quantico… direi che queste teorie, supportano in modo interessante alcune tematiche spirituali. la nostra comprensione dell’universo come lo conosciamo viene messa a dura prova… è forse il momento per  un cambiamento di paradigma! Queste informazioni… possono aiutare. Buona lettura :-)

Introduzione al funzionamento del Suicidio Quantico
di Josh Clark
dal sito science.howstuffworks.com
Traduzione di Gianluca Freda  (Parte 1)
tratto da: Link

Un uomo è seduto davanti a una pistola, puntata contro la sua testa. Non è una pistola normale; è collegata ad un apparecchio che misura lo spin di una particella quantica. Ogni volta che si preme il grilletto, l’apparecchio misura lo spin della particella quantica (o quark). A seconda della rilevazione, la pistola sparerà un proiettile oppure no. Se lo spin della particella quantica misurata è in senso orario, la pistola farà fuoco. Se lo spin del quark è in senso antiorario, la pistola non sparerà. Ci sarà solo un “click”.

Manoscritto di Voynich: confermata la datazione


Il manoscritto di Voynich è uno dei documenti più misteriosi in assoluto, se non il più misterioso della storia. Nessuno sa chi fu a scriverlo, quale linguaggio sia stato utilizzato nel documento, e nemmeno quando fu scritto. O meglio, il "quando" potrebbe essere l'unica risposta che abbiamo sul manoscritto di Voynich, grazie ad una ricerca di Greg Hodgins dell'Università dell'Arizona.

Il manoscritto di Voynich, ad una prima e superficiale occhiata, sembra uno dei tanti manoscritti risalenti al Medioevo che trattano di piante, cosmologia e medicamenti. Ma una volta che si inizia ad analizzare a fondo le sue pagine, ecco che iniziano i misteri.

Altro che Bibbia del Diavolo Il manoscritto di Voynich si è meritato il titolo di "libro più misterioso del mondo" per un motivo facile da comprendere: le sue 240 pagine in vello (che probabilmente, in origine, erano almeno 272) mostrano un testo rimasto finora incompreso, e illustrazioni di natura astronomica, botanica, biologica e farmaceutica.

Il manoscritto di Voynich utilizza un linguaggio sconosciuto. Non solo: utilizza un alfabeto che, per alcuni caratteri, sembra essere di derivazione latina, ma per altri non ha la minima somiglianza con qualsiasi altro linguaggio (presente o passato) noto.

"GENETIC ARMAGHEDON"



La fase entropica autodistruttiva del Kali yuga.
L’eversione, la ritualità del crimine e la filosofia del delitto, sono le armi del capitalismo imperiale per sacralizzare il profitto.

Le triadi di armi, farmaci e petrolio sono le corporazioni genetiche della rapacità. Il clan dei fratelli sacerdoti di “SION” gestisce il mercato della finanza e della cultura; i frati neri “GESUITI” quello di armi e farmaci; gli “ISMAELITI” quello della nafta e dell’oppio. Tre confessioni un unico dio il denaro. Stesse bande di banche, stessa rapina del profitto privato e del debito pubblico. Queste tre agenzie criminali sono le guardie carcerarie della prigione umana, l'aristocrazia predatoria degli esattori. I pochi eletti che dominano le masse profane.

LE ONDE ANTICIPATE: MA E' POSSIBILE ANDARE A RITROSO - DAL FUTURO VERSO IL PASSATO ?

Nel post precedente abbiamo definito cosa si intende per sintropia. Ora vediamo le implicazioni in termini temporali (passato-presente-futuro) tratte dal matematico Fantappiè.

Negli anni '50 alcuni fisici scoprirono che quando si relativizza la funzione d’onda (ψ) di Schrödinger si ottiene l’equazione di Klein-Gordon: secondo la quale è necessario considerare entrambe le soluzioni come una possibilità, giungendo così alla descrizione di onde ritardate (+Eψ) che si propagano dal passato verso il futuro e di onde anticipate (-Eψ) che si propagano a ritroso dal futuro verso il passato.

Nel 1941 il matematico Luigi Fantappiè, studiando le proprietà matematiche di queste due soluzioni, scoprì che la soluzione delle onde ritardate è governata dalla legge dell’entropia (en=divergente, tropos=tendenza), mentre la soluzione delle onde anticipate è governata da una legge simmetrica che Fantappiè denominò sintropia (syn=convergente, tropos=tendenza)

venerdì 11 febbraio 2011

Egitto Strana apparizione in un video di proteste lascia sconcerto e stupore



La fine del mondo è vicina?

Un video di disordini al Cairo, recentissimo, sembra mostrare cavallo e cavaliere fantasma, certo potrebbe essere il riflesso del fuoco sulla lente della fotocamera, oppure la lente opaca, forse photoshop, qualunque cosa sia, è semplicemente fantastico e rimane un fenomeno molto strano.
Per molti si tratta di uno dei 4 cavalieri dell’Apocalisse

video
Ecco il video:

I Cavalieri dell’Apocalisse sono quattro figure simboliche introdotte nell’Apocalisse di Giovanni 6,1-8 e successivamente presenti nella cultura medievale, ma anche in quella contemporanea. Secondo molti esegeti essi rappresentano forze attive che sconvolgono la storia. In una lettura semplificata, molto diffusa, ognuno di essi sarebbe legato a un male che tormenta l’umanità e cavalcherebbero sulla terra il giorno dell’Apocalisse, dando inizio alla Fine del mondo. I loro nomi sarebbero: “Pestilenza, Guerra, Carestia e Morte”

Il cavallo bianco

Il primo dei quattro cavalli, porta su di sé un arciere, quindi un cavaliere abile nell’uso delle armi, simbolo di supremazia bellica.

Una intensa attività vulcanica potrebbe strappare violentemente l'Africa in due



Segnalato da brig.zero

di Edoardo Capuano

Milioni di anni fa apparvero le prime grosse fenditure, ma negli ultimi mesi nel nord Africa l'attività sismica ha subito un repentino incremento provocando una accelerazione delle spaccature del suolo con un'evoluzione dei movimenti tellurici. I geologi e i vulcanologi asseriscono che la lava nella regione è in linea con il magma presente normalmente sui fondali marini e che l'acqua coprirà definitivamente il deserto.

Il dottor Cynthia Ebinger, geologo presso l'Università Rochester di New York, è rimasto quasi incredulo quando un impiegato, presso una società di mineralogia, lo ha informato di quello che stava accadendo nel deserto etiope: il famoso vulcano Erta Ale , situato nell'area nord orientale dell'Etiopia, era in piena attività eruttiva. A quel punto il dottor Cynthia Ebinger, che ha studiato per anni il vulcano Erta Ale, è stato colto alla sprovvista. Il cratere del vulcano era sempre stato pieno di una 'zuppa' ribollente di lava argento-nero, ma dopo la sua ultima eruzione era sempre rimasto per decenni in uno stato di bassa attività.

L'inversione geomagnetica e la profezia dei Maori


Il rovesciamento della terra, celebrato nei riti di differenti culture come quella degli indiani d'America, degli indios delle Ande e dei zulu africani, potrebbe corrispondere a un'inversione dei poli magnetici, accompagnata dal passaggio ravvicinato di una cometa o di un asteroide di grandi dimensioni, e da fenomeni terrestri come inondazioni provocate forse da attività sismiche o vulcaniche (abbiamo parlato dell'inversione dei poli anche in questo articolo).

I 5.125 anni di un ciclo di 13 baktun corrispondono esattamente a un ottavo del ciclo di 41.000 anni di "variazione di obliquità" (il cambiamento dell'angolo dell'asse terrestre) usata per calcolare i cicli delle glaciazioni. Un baktun equivale a 400 anni, il periodo di rotazione del nucleo terrestre (
in questo post puoi trovare la descrizione dettagliata dei baktun, l'unità di misura del tempo utilizzata dai Maya).

Tutto ciò fa presumere un fenomeno di inversione geomagnetica. Secondo molti calcoli, questa inversione del campo magnetico terrestre è in ritardo rispetto al previsto e, benché secondo alcuni geologi questo fenomeno richieda migliaia di anni, l'analisi delle rocce vulcaniche della
Steens Mountain ha rivelato che il campo magnetico può muoversi alla velocità di 6 gradi al giorno, il che significa che un'inversione completa non richiede più di 30 giorni.

I Fenomeni Psi




traduzione a cura di Erica Dellago e Clea Nardi

Un eccellente saggio che espone alcune nuove e appassionanti ricerche sulla coscienza.
Stephan A. Schwartz

CASSANDRA VIETEN, Direttore di Ricerca presso l'Istituto di Scienze Noetiche - The Huffington Post

Bene lettori, più avanti in questo articolo, utilizzerò un esempio che potrebbe riguardare un giardino, una barca a vela, un uomo che corre oppure un treno. Riuscite a indovinare precisamente quale?

Secondo un articolo pubblicato in uno dei prossimi numeri del Journal of Personality and Social Psychology (JPSP), Daryl Bem, professore di psicologia del Cornell, indica che è possibile farlo, oltre il 25 percento delle volte che mediamente ci si aspetta per caso.

L’articolo, intitolato "Sentire il futuro: prova sperimentale di influenze anomale retroattive sulla percezione e loro effetto", presenta prove da nove esperimenti condotti su oltre 1.000 soggetti e suggerisce che gli eventi nel futuro possano influenzare gli eventi nel passato - un concetto noto come "retrocausalità”.

Celebration: il Mondo secondo Disney


Celebration è una piccola città nello stato della Florida (USA) di circa 11.000 abitanti. L’origine di questa città è artificiale: è stata edificata infatti a partire dal 1996 dalla Walt Disney Company su progetti originali di grandi Architetti quali Aldo Rossi, Michael Graves e Robert Venturi fra gli altri. L’impianto urbanistico è stato curato dalla Cooper Robertson & Partner e da Robert Stern.
Il progetto
Il pro­gramma di Ce­le­bra­tion è la ri­pro­du­zione dei luo­ghi che ca­rat­te­riz­za­vano l'età della quiete, della si­cu­rezza e della sta­bi­li­tà, quando la so­cie­tà non era an­cora mi­nac­ciata dai pe­ri­coli della mo­der­ni­tà. Si ri­volge all'insicura classe media, an­cora no­stal­gica della vita ‘tranquilla’ vis­suta dai pro­pri padri, in luo­ghi in cui i bam­bini po­te­vano gio­care in si­cu­rezza per strada e in cui i vi­cini di casa erano tutti amici, ‘tutti si conoscono a Celebration’ è il motto di cui i suoi abitanti vanno fieri.
La comunità

Pre-morte: le profezie di Dannion Brinkley

Il 17 settembre 1975Dannion Brinkley stava parlando al telefono durante un temporale. Un fulmine colpì la linea telefonica scaricandogli migliaia di volt in tutto il corpo e scagliandolo contro il soffitto. 

Il cuore si fermò e al pronto soccorso lo dichiararono morto. Venne stilato il certificato di morte, lo coprirono con un lenzuolo e lo stavano portando all'obitorio... quando si risvegliò. 

Era rimasto clinicamente morto per 28 minuti

A quel tempo, si trattò della più lunga esperienza di pre-morte clinicamente documentata. 

domenica 6 febbraio 2011

IL LAMA REINCARNATO CHE STUPISCE LA RUSSIA di Giampaolo Visetti





Mosca:

La testa, rasata, suda. Le mani, morbide, sono calde. Il cervello trasmette impulsi elettrici. Le unghie crescono.

Il corpo perde e riacquista peso. La pelle, tesa, è elastica. Gomiti e ginocchia si muovono. Naso ed orecchi sono dove ognuno li ha. Gli occhi, intatti, stanno chiusi:

qualcuno, raramente, nota le palpebre sollevarsi. Il cuore sembra pronto a riprendere il battito. Vene e arterie sono piene di sangue, di gelatinosa consistenza.

Il lama Khambo Itigelov è tornato. Prima di morire, nel 1927, lo aveva promesso.



Ora i buddisti russi lo venerano come "il dio rinato". Sette volte all'anno, nelle feste solenni, la sua cella nel monastero di Ivolghinskij, affacciato sul lago Baikal, si apre ai fedeli. A migliaia lasciano i villaggi dell'estremo Oriente e della Mongolia per accorrere a Ulan-Ude, in Buriazia. Non c'è posto per tutti. Attorno alla cassa di cedro protetta da una campana di cristallo, dove il corpo disteso 78 anni fa è riemerso seduto nella posizione del loto, possono sfilare 15 mila persone al giorno. Per quest'anno gli accessi, aumentati a 130 mila, sono esauriti.

Medici e scienziati di tutto il mondo non sanno spiegare il fenomeno.


sabato 5 febbraio 2011

Eccoveli gli alieni! L’Amazzonia, la vera area51


indios gli alieni
Come in Lost. Ad un certo punto ci si rende conto di non essere soli. La cosa più ridicola, però, è che gli altri non provengano da qualche lontana galassia, ma dal giardino di casa, o meglio, dal giardino del pianeta: l’amazzonia.  

Da pochi giorni infatti si è allargata la lista delle tribù mai venute a contatto con l’Occidente con il ritrovamento di un campo indigeno sulle rive di un fiume peruviano nell’Amazzonia. Si tratta di capanne in bambù simili ad igloo. L’ultima notizia del genere era dell’anno scorso dopo dodici anni di silenzio sull’argomento. La tribù degli uomini Rossi (forse appartenenti alla sconosciuta etnia Aruak) veniva fotografata dal Survival International, organizzazione ecologista britannica che si occupa delle tribù di tutto il mondo, dopo ripetuti voli su una delle zone meno compromesse dell’Amazzonia tra Brasile e Perù. 

SCIENZIATI DELLA ACCADEMIA BULGARA IN CONTATTO CON GLI ALIENI...


Gli scienziati dello Space Research Institute (Istituto di Ricerca Spaziale) della Accademia Bulgara delle Scienze (BAS) hanno riportato di essere in contatto con esseri extraterrestri.

Il bulgaro Novinar Daily ha riportato che gli scienziati bulgari stanno al momento lavorando sulla decifrazione di pittogrammi che si dice siano venuti nella forma dei cosidetti "cerchi di grano", con cui gli alieni hanno risposto a 30 domande poste dai ricercatori del BAS.

"Al momento sono tutti intorno a noi, ci osservano sempre. Non sono ostili nei nostri confronti, anzi vogliono aiutarci, ma non siamo abbastanza cresciuti per stabilire un contatto diretto con loro. Sono pronti ad aiutarci ma nonn sappiamo cosa chiedere loro in caso di contatto", ha detto Lachezar Filipov, il vice-direttore dello Space Research Institute della Accademia Bulgara delle Scienze, come citato dal Novinar Daily.

SOTTO IL GHIACCIO ANTARTICO, RESTI DI UNA CITTA'?


Una troupe televisiva della California scomparsa dal novembre 2002, che si è lasciata un video alle spalle, e una missione di US Navy SEALs sono gli elementi chiave di una storia che indica la scoperta di ampie rovine antiche sotto il ghiaccio dell'Antartide.

Un portavoce ha detto, tempo fa: "Il governo degli Stati Uniti ha detto che cercherà di bloccare la messa in onda di un video, trovato dai soccorritori della Marina in Antartide, che rivela presumibilmente che un imponente scavo archeologico è in corso due miglia (3.200 metri) al di sotto del ghiaccio".

"L'equipaggio di produzione della TV AtlantisTV, che ha girato il video, è scomparso".

Il parco di Yellowstone si sta sollevando

 
Lo ha scoperto il satellite europeo Ers-2 con immagini riprese dall'orbita.

Il margine settentrionale è cresciuto di 13 cm mentre il centro sprofonda. In aumento l'attività degli spettacolari geyser. 

YELLOWSTONE PARK (Usa) - Ora si capisce perché si stanno aprendo nuove fumarole da cui escono vapori sulfurei, perché i getti dei geyser si sollevano più in alto, e perché i fluidi emergenti dal terreno sono diventati più caldi. Tutto questo succede a Yellowstone, il famoso parco naturale che si sviluppa nell'area occupata da un antico cratere vulcanico nella parte nord-occidentale degli Stati Uniti, fra gli Stati del Wyoming, Montana e Idaho, meta di decine di migliaia di turisti ogni anno. 

L'innalzamento della zona di Yellowstone rivelato dal satellite Ers-2 (da Esa) 

La Porta Dimensionale



C'è ne sono di diversi tipi a seconda della dimensione a cui si interfacciano si usano in modo diverso; quelle più facili da usare per gli esseri di terza dimensione sono situate in certi posti particolari della terra, alcune sono fisse nel tempo e/o spazio altre fluttuano nel tempo e/o spazio (quindi solo di quelle più dense ne abbiamo già di 4 tipi)..

Ti dico solo che gli americani erano molto interessati all'area di baghdad e altre aree dell'iraq non solo per il petrolio, non solo per il controllo degli impianti idrici, non solo per alcuni particolari reperti che si trovavano al museo di baghdad..ma anche per un altro motivino :)

Per fortuna però non basta individuare l'area ma bisogna anche saperla usare.. e quindi in nostri fratellini degli u.s.a. si sono trovati con un pugno di mosche (se volete saperne di più andate a vedere dove cadevano le decine di arerei ed elicotteri dei "salvatori del mondo" mentre gli iracheni gli tiravano con la fionda)

Se non hai la tecnologia esterna, dovresti usare quella interna, il primo passo è:

La reincarnazione


di Leonella Cardarelli

Introduzione
L’argomento “reincarnazione” è considerato a tutt’oggi un argomento tabù presso molti Ricordo quando all’età di diciassette anni chiesi a mia madre (che già da anni si occupava di esoterismo): “Cosa significa quando senti che un determinato momento lo hai già vissuto?”  e lei mi disse che la risposta alla mia domanda era la reincarnazione. Mi spaventai così tanto che scappai in camera mia.

Perché la reincarnazione fa paura? Forse perché non la si conosce ancora abbastanza o perché per noi è un concetto troppo inusuale. Oggi non solo accetto appieno la teoria della metempsicosi (altro termine per definire la reincarnazione), ma ho capito che accettare questa teoria è la chiave per la comprensione di noi stessi e del trascendente. 

Accettando la reincarnazione tutto quadra. Se abbiamo vissuto altre vite chi siamo veramente? Non siamo un corpo con dentro anima e spirito, piuttosto siamo uno spirito e un’anima avvolti da  un corpo con una mente (l’ego). In realtà noi non siamo nostri! Siamo nostri solo per questa vita! Noi non siamo Leonella, Danilo, Alberto ecc. Danilo è Danilo solo per questa vita.

Il walk-in è un processo, non un essere



Non sono gli umani che cambiano corpo, bensì l’anima che prende un corpo umano, solo che invece che essere “nuovo” è già stato “usato” da un’altra anima

Non è una possessione, che comunque non esiste, perché c’è una sola anima in un corpo

Di fatto è considerata un’incarnazione a tutti gli effetti come per le anime che si manifestano a partire da un neonato, se questa la chiami trasmigrazione allora è quella.
Solitamente per trasmigrazione si intende il processo dell’anima attraverso le diverse incarnazioni.. non è da intendere trasmigrazione come “trasferimento”

Lo scopo è per fare “minimo sforzo massimo risultato” in situazioni urgenti e di una certa rilevanza per l’umanità

Sì e permesso.. e non solo è proprio voluto dalle due anime coinvolte nel processo di walk-in (anche se, come avviene per quasi tutti gli esseri umani ordinari, chi se ne va non è consapevole delle scelte del suo Sé superiore)

La profezia di Tortuguero


Nell'aprile del 2006, il contenuto di un'iscrizione nel classico sito maya di Tortuguero divenne di dominio pubblico. Gli studiosi conoscevano da trent'anni la stele 6, ma una domanda posta dall'antropologo Robert Sitler a un blog di esperti online fornì una nuova traduzione, grazie allo studioso di epigrafi Dave Stuart (qui tutti gli articoli di Robert Sitler). 

La stele è danneggiata e incompleta, ma si è potuto ricostruire la quasi totalità del testo:
"Il tredicesimo bak'tun finirà [il] quarto ahaw del k'ank'in. [?] Avverrà la discesa [?] del dio Nove Sostegno [?] sul [?]".

Riferimenti incrociati tra il Lungo Computo, lo tzolkin e lo haab pongono inequivocabilmente la data dell'evento al 21 dicembre 2012. Questa iscrizione dell'era classica maya riecheggia le profezie dei testi posteriori alla conquista spagnola di Chilam Balam (il sacerdote giaguaro). 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...